OWSS è una società ufficialmente affiliata alla SASS
 
  The 2007 Days of truth are sponsored by:
Chiappa Firearms
F.A.P. F.lli Pietta

Uberti replicas

 Davide Pedersoli
Chaparral firearms
 ADC Armi Dallera Custom
DIAMANT
LCM cartridges

STITRA reloading supplies

 Fronti S.r.l.
Regione Lombardia
 Wild Hog leather
EL GAUCHO Saddlery
FAMARS armi

 Negrini plastic cases

 Frederick Holster Maker
Fiocchi Munizioni
 Air-Sea cargo service
Diana Armi magazine
DWJ

Emporio del West

 
 
Posse Report
 
 
                             
 
 
HTML 4.01 valido! CSS valido!
Arrivederci "Days of Truth"

Arrivederci “ Days of Truth”

 

Si è appena conclusa la quarta edizione del campionato europeo di tiro western chiamato “ Days of Truth”. Quest’anno è stato ospitato dall’ Old West Shooting Society – SASS Italy –( www.owss.it ) e realizzato presso il campo di tiro di Mazzano, Brescia, dal 20 al 26 di Agosto. L’evento è stato possibile anche grazie al contributo delle più importanti fabbriche di repliche nazionali come la ARMI SPORT, la FAP F.lli PIETTA, A. UBERTI, PEDERSOLI,  di altre importanti aziende del settore ed alcuni organismi istituzionali nazionali quali la Regione Lombardia. La serietà con la quale è stata organizzata e condotta l’intera manifestazione ha reso, se mai fosse necessario, ancora una volta evidente l’elevato valore del Made in Italy.

In questa occasione, sul suolo bresciano, erano presenti ben 17 nazioni che hanno sfilato durante la cerimonia di apertura. Martedì sera l’Europa Western era riunita sotto un’unica struttura : come sottofondo l’inno italiano e una parata di uomini e donne che si presentavano ai curiosi portando la propria bandiera. Questa cerimonia è stata molto toccante. Tutti i presenti si sono commossi sempre più, man mano che le bandiere sfilavano e si posizionavano a ventaglio nell’arena a semicerchio.

Tutta la presentazione è stata tradotta in 4 lingue affinché tutti si sentissero partecipi. Alla conclusione, con urla di giubilo e cappelli volanti, è stato dato il via ufficiale sia ai balli che alla gara.

I cinque giorni principali dell’evento sono stati organizzati per permettere a tutti, famigliari compresi, di godere del soggiorno nel nostro paese. Ogni mattina, il Main Match iniziava alle ore 09:00. Le sedici squadre, composte da altrettanti membri, seguivano un piano di tiro ben preciso. 60 minuti a gruppo per sparare ogni esercizio: 4 esercizi al giorno ognuno. Alle 13:00 si iniziavano a vedere i primi visi stanchi che si dirigevano presso la zona ristoro, dove li accoglievano gli addetti alle cucine che ci hanno sfamato per tutto il tempo con piatti molto prelibati.

Il pomeriggio era riservato ai curiosi che dalle province vicine sono venuti a guardare questo numeroso gruppo di persone che sembrava catapultato qui da altri tempi. In questo genere di gare, l’abbigliamento è molto importante e quindi, non curanti del caldo che l’estate italiana non ci ha fatto mancare, tutti esibivano con una certa vanità i propri abiti migliori di fine ‘800.

Una gara nella gara è stata il costume contest: una sfilata di costumi dell’epoca dove i più belli sono stati premiati con gagliardetti.

Le serate sono state gestite dall’ associazione CMDJ che con molta professionalità e pazienza, ha giocato con noi cowboy di una volta. Ci hanno fatto divertire e ci hanno allietato con musica country.  Anchise Bolchi e il gruppo Redwoods ci hanno fatto assaggiare dei ritmi e delle note che hanno mandato tutti in estasi. Ottima musica, buon cibo e molta, molta birra. La ricetta per far divertire tutti coloro che son  passati a trovarci.

In questa gara sono stati sparati qualcosa come 72mila colpi ma ad occhio e croce posso affermare che altri 20mila ne siano stati consumati per far provare tutti coloro che ce lo domandavano. 

In questi giorni abbiamo avuto ospiti anche dalla vicina Francia, ultima salita sul Conestoga del Cowboy Action Shooting. Il loro presidente, Mr Phil Covreur, era accompagnato dai rappresentanti di diverse associazioni francesi: è stato molto divertente sentire dalle loro bocche sempre e solo un’unica parola: – Magnifique !–

Questo evento, a detta non solo dei francesi ma di tutti, è stato unico e difficilmente ripetibile. Durante la cerimonia di chiusura e al momento del commiato dei nuovi amici europei, ho visto molti visi commossi che andandosene ci hanno espresso il forte desiderio di ripetere quest’esperienza ancora in Italia.

Grazie Italia, Grazie OWSS e arrivederci sui campi di tiro

 

 

 

 

BACK!

HOME!

 
Copyright © 2006 OWSS
presentazione il regolamento le gare le classifiche le nostre foto gli sponsor la nostra email vai al forum home